dolore acuto contro il dolore cronico: quando per vedere un medico circa il vostro dolore

Il dolore è una parte normale della vita: un ginocchio sbucciato, una cefalea tensiva, una frattura ossea. Ma a volte il dolore diventa cronico – un problema da esplorare con il medico. ha chiesto Eduardo Fraifeld, MD, presidente dell’Accademia di Medicina del dolore, per aiutare i lettori a capire acuta contro il dolore cronico.

Il dolore acuto è il dolore normale che avvisa che sei stato ferito, Fraifeld dice. “Quando si rompe la gamba, quando si colpisce il pollice con il martello, quando si mette la mano sulla piastra calda e si bruciano se stessi … questo è un bene il dolore. Ti dice che si dispone di un infortunio.” Quando si tocca quel bruciante piatto, il vostro corpo reagirà immediatamente e ti tirare la vostra mano.

Il dolore acuto inizia improvvisamente e di solito non dura a lungo. Quando la lesione guarisce, il dolore si ferma. Ad esempio, una gamba rotta farà male durante il recupero, ma “col passare del tempo, diventa sempre meglio”, dice Fraifeld.

Con dolore cronico, “il dolore stesso diventa una malattia”, spiega Fraifeld. “Quando la lesione guarisce e si continua ad avere dolore al di là del tempo di recupero previsto, questo è il dolore cronico.

Il dolore cronico dura per settimane, mesi, persino anni. In generale, è diagnosticata dopo tre a sei mesi di dolore. In alcuni casi, il dolore va e viene. Con dolore cronico, il proprio sistema nervoso è talvolta alterata, rendendola più sensibile al dolore. Di conseguenza, sensazioni dolorose potrebbero sentirsi più grave e durare più a lungo.

Sì, alcune malattie croniche causano dolore cronico. “L’artrite è l’esempio più semplice che mi viene in mente”, spiega Fraifeld. Il cancro, il diabete, e la fibromialgia sono altre malattie che possono causare dolore continua

No. In una minoranza di casi, la causa non è chiara. “Ci sono casi in cui non si può venire con una diagnosi assoluta”, dice Fraifeld.

Informi il medico se il dolore dura più a lungo di quanto ragionevolmente prevedere. Alcune linee guida hanno definito “dolore cronico”, come dolore che dura più di 3-6 mesi, ma Fraifeld chiama queste definizioni “arbitrario.

Lo stress e il dolore cronico

Sappiamo tutti quanto male ci sentiamo quando siamo sotto stress. Ora, i ricercatori stanno esaminando come le emozioni possono giocare un ruolo nel dolore fisico.

Voi; N; non ne sono sicuro